La centralità dell'anziano

Obiettivo

Obiettivo principale della Cooperativa nella gestione dei servizi agli anziani è sempre stata la tutela e la promozione della salute degli utenti; tale obiettivo presuppone una modalità di approccio alla struttura e una modalità di gestione del servizio che considera quale elemento di qualità primario la risposta piena ai bisogni dell'anziano.
L'assistenza tecnica coincide dunque, particolarmente in ambito geriatrico, con l'assistenza umana. Consci del fatto che la vita, qualitativamente e quantitativamente intesa, dipende anche in gran parte dalle condizioni psicologiche, sociali e ambientali di cui partecipa, una particolare attenzione la Cooperativa dà dunque alla considerazione di tali fattori, sia per la storia pregressa dell'anziano sia per le prospettive presenti e future che vengono offerte.
La metodologia operativa che viene applicata in ogni servizio non è improntata solo sulla prestazione, ma è strutturata per obiettivi e progetti, le cui verifiche da parte della struttura gestionale centrale della cooperativa sono finalizzate a un miglioramento continuo del servizio offerto.
Sia il modello organizzativo che la metodologia operativa hanno come comune denominatore lo sguardo prestato al soggetto destinatario del servizio, sguardo che è sempre stato mosso da un’attenzione verso l'uomo, in tutte le sue età, che ci spinge a servirlo con concretezza nelle molteplici forme del suo bisogno.



La persona

La persona è riconosciuta portatrice di un valore assoluto e intangibile. Il prendersi cura delle sue condizioni di vita, nel momento del bisogno, mira a metterla in condizione di valorizzare le capacità di cui dispone e di renderla attrice della propria vita.
La concretezza si esprime in una considerazione unitaria della persona, anzitutto nel rispetto del contesto di rapporti familiari, sociali e culturali.
Nei servizi alla persona la qualità è garantita essenzialmente dalla professionalità di chi vi opera, professionalità i cui fattori costitutivi sono rappresentati sia dai titoli professionali che soprattutto dalla capacità umana di prendersi cura della persona, condividendone sofferenze e gioie.
Il servizio che la Cooperativa Prestige intende attivare sulla falsariga del Capitolato d’oneri, riguarda la gestione del Centro Anziani, assommante la Comunità Alloggio, la Casa Protetta e il Centro di Aggregazione Sociale, favorendo la qualità della vita per gli utenti che vivono in tali residenze.

Servizio

La Cooperativa si impegna a erogare un servizio che garantisca il benessere dei fruitori del Centro Anziani, promuovendo un continuo collegamento funzionale con l'ufficio di servizio sociale comunale o con il servizio socio-assistenziale dell'Unità sanitaria locale competente per territorio, per una verifica costante dei progetti educativi e di inserimento, socio-riabilitativi, di recupero e di mantenimento delle capacità residue.
La Cooperativa si impegna a gestire il Centro Anziani garantendo all'utente, sin dal primo momento della presa in carico, il pieno esercizio dei diritti di scelta e di opzione, evitando con ciò cheanche le prestazioni migliori qualitativamente possano venire percepite come una scelta degli operatori e del servizio.
La salva guardia della privacy, dei fabbisogni personali e dell'identità individuale escono da una concezione prettamente assistenziale per divenire un servizio offerto a un cliente che lo richiede e lo condivide.
 Inoltre, in un approccio unitario alle esigenze individuali e il rispetto dello spazio-ambiente vitale dell’utente, imporrà che tutti gli interventi assistenziali vengano visti e gestiti come un unicum funzionale, sia sul piano gestionale che relazionale.
In tal senso l’attività di socializzazione andrà strettamente fusa con gli interventi assistenziali diretti di cura alla persona.
Pertanto finalità precipue saranno quelle di valorizzare la capacità di autogestione dell’utente anziano, valorizzandone il patrimonio di vissuto culturale e psicologico, stimolandone le possibilità di socializzazione sia dentro il gruppo che verso l’esterno rappresentato dalla comunità di Seui.
La gestione della Casa Anziani presuppone quindi due livelli gestionali:
·                    INTERVENTI GESTIONALI GENERALI comuni a tutte le diverse articolazioni del servizio specifico;
·                    INTERVENTI GESTIONALISPECIFICI per le diverse finalizzazioni: Comunità alloggio, Casa Protetta, Centro di aggregazione.L'insieme dell'intero intervento di gestione si inserisce in una filosofia complessiva del servizio all'anziano che fa da cornice e presupposto allo specifico intervento operativo.